Restauri a San Sebastiano fuori le mura

Il Parco Archeologico dell’Appia Antica ha avviato, con affidamento alla ditta Capitolium Restauro di Roberto Bordin, il restauro di due dipinti a olio su tela della basilica di S. Sebastiano fuori le mura, con finanziamento del FEC – Fondo Edifici di Culto. I lavori – diretti da Ilaria Sgarbozza, funzionario storico dell’arte del Parco Archeologico – termineranno alla fine di luglio 2018.

Le opere sono poco note alla comunità scientifica e andranno in futuro studiate per recuperarne la vicenda storica, al momento oscura. La prima tela è autografa di Pietro Sigismondi, pittore lucchese attivo nella prima metà del XVII secolo; rappresenta il Martirio di San Sebastiano.

La seconda tela è di un meno noto pittore ottocentesco, Franciotti, attivo soprattutto a Roma in ambito accademico; raffigura L’elemosina di San Carlo Borromeo.

Le due tele, terminato l’intervento, verranno riposizionate nella sagrestia della basilica.

Martirio di San Sebastiano (1618 ca)
L’elemosina di San Carlo Borromeo (1840-1860)