Berretta del Prete

La cosiddetta Berretta del Prete è un sepolcro romano che prende nome dalla sua caratteristica forma circolare con copertura a cupola. Essa si trova circa 500 m a sud del Tempio di Ercole, sul lato opposto della Via Appia, preceduta a pochi metri di distanza da una tomba a edicola in opera laterizia molto ben conservata. Il grande mausoleo ha un diametro di 12,50 m ed è ornato sia esternamente che all’interno da nicchie semicircolari alle pareti. Un ambulacro concentrico coperto da una volta a botte circondava l’edificio, mentre un corridoio rettangolare ne costituiva l’accesso monumentale dalla strada (entrambe le strutture non sono visibili). L’impianto è databile alla fine del III – inizi IV secolo d.C. per la tecnica muraria in opera listata a ricorsi di cubetti di selce alternati a filari di tegole e mattoni. Scavi effettuati negli anni Ottanta hanno evidenziato che l’edificio fu trasformato in torretta verso il XII secolo, mentre nulla è stato rinvenuto della chiesa altomedievale di cui parlano le fonti e che studiosi del passato hanno ritenuto fosse il monumento stesso reimpiegato.