Roma, lo street artist Hogre imbratta pezzo dell’acquedotto romano. “Vergognoso”

La denuncia del direttore del parco dell’Appia antica: “Speravamo fosse un fotomontaggio. Invece si tratta proprio di vernice applicata direttamente sul muro, e non un poster o un pannello”. Inviata la segnalazione ai carabinieri. Condanna unanime per il performer romano non nuovo ad azioni di cattivo gusto.

Mentre tutto il mondo, quello della street art compreso, si è fermato per il coronavirus, un writer ha deciso di sfidare in un colpo solo i decreti del governo e il buon senso della strada andando a imbrattare una porzione di acquedotto romano. Succede al Parco dell’Appia Antica. Il dipinto, realizzato con uno stencil e spray sulla tamponatura di una cisterna romana appartenente alla Villa delle Vignacce di II secolo d.C.,  è stato realizzato dal romano Hogre almeno 4 giorni fa, ma è stato scoperto solo stamattina.

Per leggere l’articolo completo di Arianna Cori clicca qui.