Chiesa del “Domine, quo vadis?”

Al bivio tra l’Appia e la moderna Via Ardeatina si trova la piccola Chiesa del “Domine, quo vadis?”, luogo di pellegrinaggio che da secoli attrae i fedeli cristiani. Qui la tradizione vuole che San Pietro scelse di affrontare il martirio dopo aver posto la domanda a Gesù “Signore, dove vai?” e questi rispose “Vengo a Roma a farmi crocefiggere di nuovo”. L’edificio risale al IX secolo, ma fu poi riedificato nel XVI e nel XVII secolo. La chiesa è detta anche “in palmis” poiché vi è conservata in copia una pietra votiva con due orme di piedi credute di Cristo (in realtà, si tratta di uno dei tanti ex voto lasciati dai fedeli).

Bibliografia:

R. Paris (a cura di), Documento per la Gestione e la Fruizione del Parco Archeologico dell’Appia Antica, Mondadori Electa, Milano, 2018

L. Quilici, La Via Appia da Roma a Bovillae, Roma 1976, p. 24.

G. Tomassetti, L. Chiumenti, F.  Bilancia, La campagna romana antica, medioevale e moderna: Via Appia, Ardeatina ed Aurelia, Roma 1975, pp. 71-73.

L. Quilici, La via Appia da Porta Capena ai Colli Albani, Roma 1989, p. 34.

L. Spera, Il paesaggio suburbano di Roma dall’antichità al Medioevo : il comprensorio tra le vie Latina e Ardeatina, dalle mura aureliane al 3. miglio, Roma 1999, p. 300, UT 526.

G. Pisani Sartorio, Il tratto urbano da Porta Capena a Casal Rotondo, in Della Portella Ivana, Via Appia Antica, Roma 2003, pp. 54-56.

L. Spera, S. Mineo, Da Roma a Bovillae (Antiche strade : Lazio : Via Appia : I), Roma 2004, pp. 60-61.

Via Appia antica 51, 00179 Roma RM 
raggiungibile con: 

- Autobus: 
118, fermata Appia antica/Caffarella

ORARI DI APERTURA: 
-Periodo invernale (dal 1 novembre al 31 marzo):
lunedì, mercoledì, venerdì, sabato, domenica - 08:00-19:00
martedì, giovedì - 08:00-20:00
-Periodo estivo (dal 1 aprile al 31 ottobre):
lunedì-domenica: 08:00-20:00

BIGLIETTI: 
Il sito è di libero accesso 

CONTATTI E PRENOTAZIONI: 
Il sito è di libero accesso