Talk sul Performing Media a Capo di Bove

Si è svolto sabato mattina, a cura di Carlo Infante per Urban Experience, il talk sui performing media a Capo di Bove con brainstorming nomade sulla “Regina Viarum”.

All’appuntamento era presente Simone Quilici, direttore del Parco Archeologico dell’Appia Antica. La lectio si è articolata su un uso interattivo delle mappe on line con geoblog e i geo-podcast ma si è parlato anche di radio che cammina e ritratti parlanti, realizzati con l’intelligenza artificiale. Il focus centrale è stato proprio quest’ultima, trattando delle realizzazioni di NuvolaProject (Gaia Riposati e Massimo Di Leo) per il recente progetto Paesaggi Umani, come il ritratto parlante di Lucrezia Romana che verrà proiettato anche il 4 aprile a Villa Lazzaroni durante un walkabout per SoftScience. Un gesto pubblico come questo – basato sulla proiezione dell’animazione digitale su una statua acefala di matrona romana, per trattare della parità di genere e della violenza sulle donne (uno dei 17 goal dell’Agenda 2030 dell’ONU) – è da contemplare in questa intesa, per cui Urban Experience può contestualizzare un reperto archeologico, per riconoscerlo come emblema dello sviluppo sostenibile e magari proporlo come punto focale di un “Museo Dappertutto”.

Dopo il talk un nutrito gruppo di partecipanti è partito per il walkabout sulla Regina Viarum per esplorare l’outback e cogliere le diverse stratificazioni del territorio con particolare attenzione al Casale delle Vignacce in via di riqualificazione e alle servitù militari di cui fa parte il Forte Appia e con visita al Mausoleo di Sant’Urbano recentemente acquisita dal Parco.

Il brainstorming nomade dopo la densità del talk frontale ha sollecitato i feedback dei partecipanti, portando i metodi del performing media nel cammino, sottolineando come il ritmo di una conversazione errante possa liberare un potenziale di comunicazione empatica. Un appuntamento importante perchè segna un’intesa strategica tra il performing media e la promozione istituzionale di un polo scientifico atto a valorizzare complessi archeologici e paesaggistici.