Cappella di Reginald Pole

Lungo la via Appia, all’altezza del bivio con via della Caffarella, è una elegante cappella di forma circolare che nel 1539 il cardinale inglese Reginald Pole volle far costruire in segno di ringraziamento nel luogo in cui era sfuggito ad un agguato da parte di sicari di re Enrico VIII che voleva punirlo per essersi schierato contro la decisione di separare la Chiesa d’Inghilterra da quella di Roma.
L’edificio richiama l’architettura dei sepolcri romani a tempietto: le pareti sono scandite da otto pilastri in mattoni gialli e rossi con capitelli e plinti in pietra che sorreggono un architrave su cui si imposta un tetto a cupola.