Catacombe di San Callisto

Circa 800 m dopo la Chiesa del “Domine, quo vadis?”, a metà strada tra questa e la Basilica di San Sebastiano, si trovano le Catacombe di San Callisto, il primo sepolcreto collettivo della Chiesa attestato dalle fonti a Roma. Esse prendono il nome dal diacono e futuro Papa Callisto, a cui tra gli anni 198 e 217 il Papa Zefirino affidò l’amministrazione del “cimitero”, il luogo in cui i fedeli “riposavano” insieme (dal greco κοιμάω, “dormire”) in attesa del giorno della resurrezione. Sono le più grandi catacombe di Roma e vi trovarono sepoltura decine di martiri, 16 pontefici e centinaia di cristiani.

Bibliografia:

L. Canina, La prima parte della Via Appia da Porta Capena a Boville, 2 voll., Stabilimento tipografico di G. A. Bertinelli, Roma, 1853.

F. Coarelli, Dintorni di Roma, Laterza, Bari, 1981.

R. Lanciani, Roma pagana e cristiana, New Compton, Roma, 2007.

G. Pisani Sartorio, Il tratto urbano da Porta Capena a Casal Rotondo, in Della Portella Ivana, Via Appia Antica, Roma 2003.

L. Quilici, La Via Appia da Roma a Bovillae, Roma 1976.

L. Quilici, La via Appia da Porta Capena ai Colli Albani, Roma 1989.

L. Spera, S. Mineo, Da Roma a Bovillae (Antiche strade : Lazio : Via Appia : I), Roma 2004.

G. Tomassetti, La Campagna Romana antica, medievale e moderna, (a cura di) L. Chiumenti, F. Bilancia, vol. II, Via Appia, Ardeatina ed Aurelia, Leo S. Olschki editore, Firenze, 1979.

COME ARRIVARE: 
Via Appia Antica 110/126 , 00179 Roma RM 
raggiungibile con:

- Autobus: 
118, fermata Catacombe S. Callisto

INFO E CONTATTI:
Per informazioni sulla visita: www.catacombe.roma.it; telefono: 06 5130151.