Mausoleo di Gallieno

Circa 800m a sud della Berretta del Prete, sul lato opposto della Via Appia, si trovano i resti di un grande mausoleo in opera laterizia originariamente rivestito in marmo. Il monumento è costituito da un basamento rotondo di circa 13 m, su cui poggia un tamburo circolare a due piani scandito da una serie di nicchie e coperto a cupola. La pianta dell’edificio è particolare: il piano inferiore consiste in un corridoio centrale che interseca due ambienti rettangolari con abside semicircolare; quello superiore mostra una serie di grandi absidi semicircolari alternate a rettangolari. Intorno al corpo centrale correva un colonnato anulare, di cui si ha testimonianza dai frammenti marmorei rinvenuti e da un’incisione seicentesca, che riproduce 18 colonne corinzie di grandi dimensioni. Poiché da un passo dell’Epitome de Caesaribus è noto che Gallieno fu sepolto al IX miglio della Via Appia, è comunemente accettato che questo mausoleo sia da identificarsi con quello dell’imperatore morto nel 268 d.C.