Tomba dei sei arcosoli

Lungo il VII miglio, sul lato destro della via, è situato un edificio funerario detto “tomba dei sei arcosoli” per la presenza, su ognuna delle pareti lunghe della camera funeraria rettangolare, di tre arcosoli. Il sepolcro è costruito in opera laterizia, largamente restaurata sia all’esterno che all’interno, ed era originariamente coperto da una volta a botte, in gran parte crollata. Al di sopra degli arcosolii si individuano le tracce di nicchie, ritenute indicative del rito funerario misto (incinerazione e inumazione). Il sepolcro è databile al I-II secolo d.C.

Bibliografia

F. Coarelli, Dintorni di Roma, Roma-Bari 1981, p. 62.
Lexicon Topographicum Urbis Romae, Suburbium, vol. I, s.v. Appia via, p. 134.
L. Spera, S. Mineo, Via Appia I, Roma 2004, p. 167.
M.M. Segarra Lagunes (a cura di), Via Appia. I disegni degli architetti, pp. 288-290.