Giornate Europee dell’Archeologia 2022

Dal 17 al 19 giugno tornano le Giornate Europee dell’Archeologia con numerose iniziative nel Parco Archeologico dell’Appia Antica! Un appuntamento da non perdere per bambini, famiglie, studiosi ma soprattutto… appassionati di archeologia!
Venerdì 17, ore 9.30: Alla scoperta della Villa dei Quintili
Attività per bambini dai 6 ai 12 anni.
Un’appassionante caccia al tesoro all’interno della VIlla dei Quintili porterà i bambini alla scoperta della magnifica villa di età imperiale attraverso una serie di tappe. I partecipanti dovranno rispondere ad alcune domande e risolvere dei quiz per arrivare a scoprire i suoi tesori nascosti.
L’attività, gratuita, è aperta a un massimo di 15 bambini con prenotazione alla mail pa-appia.servizioeducativo@beniculturali.it
Ingresso con Appia Card o biglietto giornaliero (gratuito per gli under 18).
Appuntamento all’ingresso della Villa dei Quintili in via Appia Nuova 1092. Si consiglia di munirsi di acqua, cappelli e scarpe comode.
Domenica 19, ore 9.30 e alle 11.30: Captio virginis, rievocazione storica all’interno dell’area archeologica delle tombe della via Latina con i rievocatori del Gruppo Storico Romano.
Un viaggio nell’antica Roma con la rappresentazione della Captio virginis, ovvero “la presa della vergine”. Nel corso delle due rappresentazioni sarà ricordato il rito romano nel corso del quale il Pontefice Massimo (la più alta carica religiosa), nominava una nuova vestale, scelta tra le fanciulle patrizie. A partire da quel momento la vestale lasciava la patria potestas e andava ad abitare presso l’atrium Vestae, nel foro romano.
Appuntamento in via dell’Arco di Travertino 151.
Attività gratuita senza prenotazione.
Domenica 19, a partire dalle 16.00, nel Complesso di Capo di Bove, in via Appia antica 222, un pomeriggio di studi tutto dedicato ai primi risultati emersi nel corso degli scavi del Castrum Caetani. Nel corso dell’incontro saranno presentati gli esiti preliminari delle indagini e saranno mostrati al pubblico alcuni tra i più interessanti reperti riportati in luce nel corso delle indagini.
Lo scavo, per tutta la sua durata, è stato raccontato sulla pagina Facebook del Parco dell’Appia Antica con 43 post che potete rivedere nel #diariodiscavo fruibile anche nel nostro sito.